News

Successo per IT DAY 2017! “Italia 4.0 e trasformazione digitale: impresa e società”

Il 7 giugno, a Torino, si è svolto l’ITDay 2017, con un’audience complessiva di 400 ospiti e 26 relatori; sotto la guida sapiente di Annamaria Di Ruscio, AD di NetConsulting cube, l’incontro si è focalizzato sul tema “Italia 4.0 e trasformazione digitale: impresa e società”, sottolineando come risiedano nel mondo digitale le leve per il successo dell’industria italiana del prossimo domani.
Infopress, agenzia di informazione sulla digital technology, ha raccontato in prima pagina la giornata, senza dimenticare di far riferimento a tutti i Partner Gold presenti, tra cui Metisoft SpA.
L’evento, promosso ed organizzato dal Club Dirigenti di Informatica dell’Unione Industriale di Torino, e prima tappa del roadshow nazionale di FIDAInform, la Federazione dei Club regionali dei Dirigenti di Informatica, ha riscontrato un grande successo di pubblico e critica.
Quanto emerso dai diversi interventi è che sono i manager aziendali i digital leader che devono prepararsi ad affrontare la trasformazione digitale dei processi di gestione dei dati della propria organizzazione. È la realtà che ci circonda che richiede questa capacità come elemento essenziale per affrontare i mercati nazionali e internazionali.
A intervenire come relatore per Metisoft SpA è stato Giulio Norici, Direttore Generale, che ha concentrato il suo discorso su come i progetti Metisoft fanno della collaboration un driver per la revisione e l’implementazione dei processi. “Avere uno spazio dove condividere progettualità e informazioni in azienda è fondamentale per porre le basi per una trasformazione digitale” – afferma Norici, che aggiunge quanto sia importante che questo spazio collaborativo si estenda all’esterno dell’azienda: “abbiamo esperienze significative con aziende che per fare business hanno creato delle reti, di assistenza, di dealer, di partner.. e hanno potuto allestire uno spazio collaborativo con queste, in modo da poterle gestire meglio, ma anche per una maggiore capacità di “ascolto”, inviando e ricevendo dati, informazioni, comunicazioni, documenti. È importante e da non sottovalutare l’interazione con l’utente finale che, grazie a questi spazi collaborativi, può dialogare con il produttore, le reti di assistenza e alimentare così il flusso di dati utili alle aziende”. “Questi nuovi spazi di collaborazione”, conclude Giulio Norici, “possono generare nuovi modelli operativi, fornire nuovi dati e feedback la cui analisi ha ricadute su processi di marketing, commerciali, produttivi e può aprire nuovi orizzonti di business per le industrie”.
Post -vendita, automazione dei processi, portali collaborativi: forse sarebbe corretto parlare di Service 4.0.” sintetizza efficacemente Annamaria Di Ruscio a commento dell’intervento Metisoft.

Condividi:


Leggi tutte le news
Questo sito utilizza i cookie per far sì che tu possa sperimentare il miglior servizio possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi la nostra informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando su "Dettagli".