News

Metisoft con WAMI, per garantire in Africa il diritto all’acqua potabile

Il 22 luglio 2017 Metisoft SpA ha festeggiato i 30 anni di attività organizzando un evento aperto a tutti i dipendenti e alle loro famiglie. Per quest’occasione, l’azienda ha deciso di festeggiare in modo speciale, partecipando al progetto WAMI, Water with a Mission, start up milanese che ha lo scopo di garantire a tutti il diritto all’acqua potabile.

WAMI è un nuovo brand di acqua minerale; per ogni bottiglia acquistata, vengono donati 100 litri di acqua in Africa e sovvenzionati pozzi idrici. Durante la cena prevista per la celebrazione dei 30 anni di Metisoft SpA, sono state servite a tavola bottiglie di acqua WAMI per tutti i 270 partecipanti.

Il progetto nasce in risposta ad un problema: ad oggi, sono più di 700 milioni le persone al mondo che non hanno accesso a fonti di acqua potabile, 1/9 della popolazione mondiale, mettendo gravemente a rischio la propria salute; in questi luoghi l’approvvigionamento dell’acqua spetta alle donne e ai bambini, compromettendone la salute fisica e la crescita, a causa dello sforzo dovuto al trasporto di un peso gravoso (25 kg in media) per diversi chilometri.
Un immediato accesso all’acqua permetterebbe alle donne di dedicare più tempo alla propria famiglia e alle mansioni lavorative e, ai bambini, di passare più tempo a scuola. Spesso la mancanza di un’adeguata educazione è infatti il primo ostacolo alla riduzione della povertà; proprio per questo gli investimenti in acqua potabile, igiene e buona sanità hanno un ritorno economico molto grande sulle comunità in via di sviluppo.

WAMI è un progetto nato da Giacomo Stefanini, un ragazzo italiano che, durante un ciclo di studi negli USA, ha avuto modo di affrontare la tematica della Corporate Social Responsibility, un modello di business basato sulla logica “Buy One, Give One”, secondo cui il consumatore finale acquista un bene per sé stesso e, nell’atto stesso dell’acquisto, regala il medesimo bene a chi nel mondo ne ha bisogno. Si stratta di un nuovo sistema di acquisto responsabile e consapevole. WAMI segue questo principio ed è un’acqua oligominerale che sgorga sulle Prealpi Carniche, a 650m sul livello del mare, e che viene imbottigliata con la specifica missione di garantire a tutti il diritto all’acqua potabile costruendo pozzi in villaggi bisognosi insieme a partner esperti quali Lifewater International e Fondazione ACRA.

Il progetto di WAMI è un meccanismo che si auto-alimenta:
1. Tutto comincia individuando la comunità bisognosa ed analizzando il sottosuolo per trovare una falda acquifera sicura e sostenibile. A questo punto viene realizzato il progetto idrico (pozzo, acquedotto, etc..) e gli abitanti del villaggio vengono istruiti sul mantenere adeguatamente le strutture donate.
2. Solo dopo aver realizzato il progetto, WAMI recupera quello che è stato investito tramite la vendita delle bottiglie. In questo modo chiunque acquisti una bottiglia di WAMI può già sapere quale progetto sta rifinanziando visitando il sito WAMI | L’Acqua con una Missione.
3. L’acquisto di una bottiglia di WAMI permette di intraprendere nuovi progetti.

Metisoft SpA ha preso parte con piacere alla missione di WAMI, che ha coinvolto positivamente tutti gli ospiti presenti, anche i più piccoli.

come funziona WAMI?

Condividi:


Leggi tutte le news
Questo sito utilizza i cookie per far sì che tu possa sperimentare il miglior servizio possibile. Se continui ad utilizzare questo sito web, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi la nostra informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando su "Dettagli".