Case Study

MOP (Metisoft Pianificazione Logistica) – Industria Illuminazione

Strutturare e automatizzare il processo di dichiarazione di Origine preferenziale e Made In.

Il caso di successo di una multinazionale italiana che ha potuto ridurre il rischio di errore umano, migliorare la qualità delle informazioni gestite e automatizzare il processo per la dichiarazione di origine preferenziale e Made In.

Cliente

Industria: : Fabbricazione di apparecchiature per l’illuminazione
Dipendenti: 735
Fatturato: 123 Mln

Esigenza

Alla luce del mercato internazionale dei propri prodotti e del numero considerevole di partnership a livello mondiale, il cliente aveva l’esigenza di ottimizzare il processo di gestione delle dichiarazioni di origine preferenziale e del Made In e, in particolare, di migliorare le modalità di svolgimento delle mansioni dei propri addetti per quest’attività, passando da un’organizzazione che prevedeva l’utilizzo di email, fogli elettronici e diversi database ad una soluzione strutturata in ambiente SAP. Il progetto è stato fortemente voluto dalla Direzione dell’azienda cliente, che richiedeva non solo una soluzione informatica, ma anche uno strumento di supporto alla gestione del processo di dichiarazione di origine delle merci e per la produzione di documenti da esibire in caso di ispezione da parte dell’Agenzia delle Dogane. Gli ambiti su cui è stato strutturato il progetto sono stati:

  • Analisi in dettaglio delle regole relative alle normative;
  • Ricerca e verifica della soluzione informatica adeguata;
  • Adeguamento dei processi aziendali alla nuova soluzione adottata.

Risultati e benefici

Grazie a MOP, il cliente ha ottenuto una gestione strutturata del processo di determinazione dell’Origine Preferenziale e Made In. Più nel dettaglio, i principali vantaggi ricevuti dall’adozione di MOP sono stati:

  • Disponibilità della documentazione necessaria in caso di ispezione doganale;
  • Gestione strutturata e automatizzata dei dati grazie all’integrazione con l’ERP SAP;
  • Automatizzazione delle richieste delle Long Term Declaration ai fornitori e della dichiarazione del paese di origine (Made In);
  • Automatizzazione del Flusso Intercompany tra le società del Gruppo;
  • Riduzione delle attività manuali per la raccolta delle prove d’origine;
  • Drastica riduzione del rischio di errore umano;
  • Riduzione dei tempi interni di gestione del processo di dichiarazione di origine delle merci.

Case Study recenti

case studyMicrosoft Project Online nel settore Food&Beverage


LEGGI TUTTO

case studyGestire al meglio il post-vendita in un’azienda manifatturiera


LEGGI TUTTO

case studyIl caso di successo GreenCalor con ADAclima


LEGGI TUTTO

case studyOrigine Preferenziale: il caso di un’industria chimica


LEGGI TUTTO

Share This Post: